Ora solare: domenica dalle 3 si tornerà alle 2

Il cambio d’orario si traduce in un’ora in più di sonno per gli italiani che potranno inoltre godere di giornate con ‘’più luce". A proposito di luce e di consumi Terna, la società responsabile in Italia della gestione dei flussi di energia elettrica sulla rete ad alta tensione, ha infatti evidenziato che durante i 7 mesi di ora legale, dal 29 marzo al 25 ottobre 2009, il ritardo nell’utilizzo della luce artificiale ha fatto risparmiare un totale di 643 milioni di kilowattora, un valore pari alla metà dei consumi domestici annui del Friuli Venezia Giulia.In termini di costi, considerando che per il cliente finale 1 kilowattora è costato, nel periodo in esame, in media circa 14,5 centesimi di euro al netto delle imposte, sempre secondo Terna l’Italia ha risparmiato con l’ora legale 93 milioni di euro. Dal 2004 al 2009 il risparmio complessivo del Paese è stato di 3,7 miliardi di kilowattora, pari ad un valore di circa 500 milioni di euro.Nel dettaglio: ad aprile si è avuto un risparmio di oltre 169 milioni di kWh, a maggio di 87 milioni di kWh, a giugno di 34,7 milioni di kWh, a luglio di 35,6 milioni di kWh, ad agosto di 38 milioni di kWh, a settembre di 85,5 milioni di kWh e ad ottobre di quasi 193 milioni di kWh. I mesi di Aprile e Ottobre hanno fatto registrare, come di consueto, il maggior risparmio di energia elettrica. Ciò è dovuto al fatto che questi due mesi hanno giornate più "corte" in termini di luce naturale, rispetto ai mesi dell’intero periodo. Segnaliamo che dalla home page del sito Terna è visibile la "curva di carico" che rappresenta l’andamento del consumo di energia elettrica in Italia in tempo reale.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Ora solare: domenica dalle 3 si tornerà alle 2