Palazzo dei Diamanti ospita Mirò: La terra

Si tratta di una grande opportunità per riscoprire il ruolo che Mirò ha avuto nello sviluppo di importanti correnti del Novecento, gettando nuova luce su aspetti della sua ricerca sinora trascurati. Come si evince dal titolo, "Mirò: La terra" è la prima esposizione internazionale ad indagare, in modo sistematico, il legame dell’artista con la terra nello sviluppo del suo immaginario e della sua arte. Miró è interessato al tema della terra nelle sue più ampie accezioni e simbologie e coltiva una serie di ricerche centrali nella sua produzione artistica come, ad esempio, quelle sulla raffigurazione del mondo rurale e contadino, sui temi della sessualità e della fertilità, sul culto delle origini, sulla metamorfosi e l’aldilà, sull’eterno susseguirsi di vita e morte e sull’esaltazione della materia e dei materiali che compongono l’opera.Curata da Tomàs Llorens, la mostra esplora l’affascinante intrecciarsi di questi motivi nell’opera dell’artista e ne offre inedite chiavi di lettura, il tutto attraverso dipinti, sculture, collage, assemblaggi, disegni, litografie provenienti dalle più prestigiose collezioni pubbliche e private del mondo. L’esplorazione artistica permette di seguire la carriera di Miró dagli esordi, con le opere realizzate tra il 1918 e il 1921 a Montroig, agli ultimi anni trascorsi nella casa-atelier di Palma di Maiorca. Al Palazzo dei Diamanti di Ferrara dal 17 febbraio al 25 maggio 2008, la mostra "Mirò: La terra" è aperta al pubblico con un costo dei biglietti di 10 euro per l’intero, 8 euro per il ridotto e 4 euro per le scuole.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Palazzo dei Diamanti ospita Mirò: La terra