Panariello re del lunedì sera, ma telespettatori ancora in calo

Giorgio Panariello

Soddisfazione a metà per Giorgio Panariello, arrivato al penultimo appuntamento di “Paneriello non esiste” con lo scettro di mattatore degli ascolti del lunedì sera, ma costretto a confrontarsi con dati che segnano un trend negativo che prosegue dall’esordio. I 4.650.263 telespettatori della terza puntata, ma soprattutto il 20.85% di share, confermano comunque che si tratta di un programma di successo, per Canale 5 e per lo stesso Panariello.

Al di là dei dati, “Paneriello non esiste” resta un varietà con i fiocchi, dove gli sketch del conduttore toscano restano il piatto forte di uno one-man-show che tale non è, vista la portata degli ospiti che si alternano sul palco dello Studio 5 di Cinecittà ad ogni puntata. Ieri sera, ad esempio, monologhi e buffi personaggi interpretati dallo stesso Giorgio Panariello hanno lasciato spazio agli interventi di artisti del calibro di Massimo Ranieri, Claudio Baglioni, Giuliano Sangiorgi dei Negramaro, Martina Stella, Massimo Ghini e Rocco Papaleo, senza dimenticare l’abituale presenza di Nina Zilli, sempre più cantante e showgirl in questa sua avventura televisiva. A tal proposito da segnalare la bella esibizione di Nina sulle note della canzone “L’amore che verrà” di Riccardo Fogli.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Panariello re del lunedì sera, ma telespettatori ancora in calo