Panasonic DMC-L10K: nuova reflex digitale

Degni di nota sono anche il processore d’immagine Venus Engine III e l’avanzato display LCD da 2,5 pollici, che consente un’eccellente versatilità di utilizzo grazie alla roteazione di fino a 270 gradi. Sempre lo schermo dispone poi della funzione Live View permanente per inquadrare e fotografare i soggetti senza dover ricorrere necessariamente al mirino. DMC-L10 adotta poi un avanzato autofocus (AF) di tipo ibrido: un sistema di messa a fuoco automatica a differenza di fase è in funzione quando si scatta usando il mirino, mentre un autofocus a contrasto supporta gli scatti effettuati con il Live View. Stessa cosa per l’esposizione automatica (AE): quando si scatta guardando attraverso il mirino è disponibile un sistema di misurazione della luce TTL a tutta apertura basato su un rilevamento multi-pattern a 49 zone. Viceversa, quando si fotografa con il Live View l’esposizione può essere misurata e regolata utilizzando il sensore Live MOS con rilevamento multi-pattern a 256 zone.

Panasonic DMC-L10K è poi la prima fotocamera digitale SLR ad incorporare le funzioni Face Detection, per la rilevazione dei volti umani, e Intelligent ISO Control, per la rilevazione e la misura del movimento del soggetto e la soppressione delle sfocature. Tra le altre opzioni vanno ricordate anche Film Mode, per selezionare le modalità "pellicola" più adatte alla situazione, l’impostazione del rapporto di aspetto (4:3, 3:2 o 16:9), e l’Extra Optical Zoom per aumentare la portata dello zoom. Grande 134,5×95,5×77,5mm per 480 grammi di peso, DMC-L10K si rivela quindi adatta sia per chi vuole avvicinarsi al mondo reflex, sia per i fotografi più esperti.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Panasonic DMC-L10K: nuova reflex digitale