Paris Hilton con il velo, da suora

A confermarlo è lo stesso regista, intervistato dall’agenzia di stampa IANS (Indo-Asian News Service): "I miei collaboratori hanno già contattato l’attrice". La notizia, naturalmente, ha sollevato un coro di giudizi contrastanti. Anche se Rajeevnath ha assicurato di voler attendere il "nullaosta" di Papa Ratzinger prima di iniziare le riprese, sono in molti coloro che ritengono quella di Paris Hilton una scelta a dir poco sconveniente. L’attrice americana è infatti nota più per i video sexy circolati in rete che per le sue comprovate doti artistiche,
un dato che mal si sposa con la figura di Madre Teresa, la missionaria di origini albanesi beatificata da Wojtyla nel 2003. A motivare la scelta del regista va però sottolineata una sorta di redenzione della Hilton, che nei mesi scorsi ha negato alla rivista Playboy qualche scatto osè. Proprio l’inatteso rifiuto avrebbe convinto Rajeevnath del fatto che la 24enne rappresenti la protagonista ideale per il suo undicesimo lavoro. Accantonati i filmini più sexy, come quello della pubblicità per la nota catena di fast food Carl’s Jr, e i più hard, come quello amatoriale che la mostrava insieme al suo ex fidanzato, Paris Hilton si troverà ora ad affrontare una sfida davvero impegnativa: dovrà riuscire a far dimenticare un passato così turbolento e, sopratutto, a rendere onore ad un personaggio così significativo per il mondo cattolico e non solo. I proventi del film, che prevede un budget di circa 11 milioni di dollari, saranno comunque devoluti ai Missionari della Carità. Quanto basta per augurarsi che l’accoppiata Rajeevnath- Hilton riscuota una buona dose di successo.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Paris Hilton con il velo, da suora