Parma ospita Tuttaunaltracosa

Il 50,5% dei cittadini italiani nel 2004 ha acquistato prodotti solo dopo averli reputati “etici”, facendo sempre più attenzione al rispetto per l’ambiente e alle garanzie per i diritti dei lavoratori. Proprio quei principi su cui si fonda il commercio equo e solidale, che in Italia sta facendo registrare un vero e proprio boom: nello scorso anno i consumatori sono raddoppiati raggiungendo i 7 milioni, mentre le botteghe del mondo disseminate ad oggi nel paese superano quota 500. Grazie al commercio equo, che presenta ormai un’ampia gamma di prodotti in tutti i settori, oggi è possibile scegliere uno stile di vita più etico e sostenibile Alla fiera si potrà così, oltre che gustare ed acquistare cibi e bevande, vestirsi con i tessuti e i colori della moda equa, prendersi cura di sé con i cosmetici naturali e solidali, arredare la propria casa con mobili e complementi provenienti dal Sud del mondo, e persino prenotare splendide vacanze “responsabili”, all’insegna dell’incontro fra culture e del rispetto dei diritti dei lavoratori. E per quest’anno la fiera è anche Tuttaunaltrastoria: da Parma verrà infatti lanciato un fumetto che sceglie la strada del linguaggio visivo per parlare in modo semplice e diretto dei temi della globalizzazione e del rapporto fra Nord e Sud del mondo. Il fumetto sarà distribuito da settembre nelle Botteghe del Mondo di tutta Italia. Il commercio equo in Europa esiste ormai da oltre 30 anni e coinvolge circa un milione di famiglie in 45 Paesi del Sud del mondo, fatturando circa 500 milioni di euro. “Il commercio equo è l’unico sistema in grado di assicurare l’eticità di un prodotto – dice Andrea Reina, presidente dell’Associazione Botteghe del Mondo – e al tempo stesso di garantire un modello di sviluppo responsabile attraverso il rispetto dei lavoratori del Sud del Mondo. Soltanto attraverso l’adozione di un sistema economico solidale si può sperare in un futuro di convivenza pacifica fra i popoli”. A Tuttaunaltracosa 2005 ci saranno anche spettacoli, mostre, incontri sui temi portanti di quest’anno – Africa, lavoro e biodiversità – spazi gioco per i più piccoli, reading, concerti, e ovviamente punti di ristoro biologici ed equo-solidali.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Parma ospita Tuttaunaltracosa