Parte il countdown per il lancio dello Shuttle

Un eventuale ritardo nelle operazioni di lancio era stato prospettato dopo la scoperta di una crepa nella schiuma protettiva del serbatoio, un fenomeno simile a quello che aveva portato al terribile incidente occorso al Columbia nel febbraio del 2003. In quell’occasione, proprio un guasto allo scudo termico aveva causato la perdita di alcuni detriti, responsabili dell’esplosione della navicella e della scomparsa dei sette astronauti che si trovavano a bordo. Per questa missione, la fessura, seppur lunga ben 12 centimetri, non sembra però mettere a rischio la sicurezza della struttura durante il decollo. Alle 14.38 locali il Discovery verrà quindi lanciato in direzione della Stazione Spaziale Internazionale, a bordo della quale verranno effettuati il cambio dell’equipaggio e alcuni test per controllare le condizioni della navicella stessa. La missione, salvo inconvenienti, dovrebbe durare una dozzina di giorni. Per il bene degli astronauti a bordo e, più in generale, per il futuro delle missioni spaziali, non rimane che sperare che quell’ampio margine di sicurezza di cui parlano i tecnici della Nasa sia più che sufficiente a mantenere indenne la struttura dello Shuttle Discovery.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Parte il countdown per il lancio dello Shuttle