Partoriente e neonato: approvato ddl

Il primo consiste nel promuovere la conoscenza delle modalità di assistenza delle pratiche socio sanitarie e l’uso delle modalità per il controllo del dolore nel travaglio-parto, comprese le tecniche che prevedono il ricorso ad anestesie locali avanzate e di tipo epidurale. La tutela dei diritti e la salute della gestante e del neonato sono obbiettivi che il ddl intende conseguire promuovendo un’appropriata assistenza all’interno del percorso nascita da parte del Servizio Sanitario Nazionale, nell’ambito dei livelli essenziali di assistenza, tramite l’integrazione dei servizi territoriali ed ospedalieri e la valorizzazione dei consultori.Il provvedimento è inoltre volto a ridurre i fattori di rischio di malattia del nascituro, pre e post concezionali, attraverso appropriati interventi preventivi, nonché a favorire il parto fisiologico e a promuovere l’appropriatezza degli interventi al fine di ridurre il ricorso al parto cesareo. Altre priorità sono la promozione dell’allattamento al seno secondo le raccomandazioni dell’Oms-Unicef, il contrasto delle disequità territoriali e sociali di accesso ai servizi per la tutela materno infantile anche per la popolazione immigrata e la dimissione precoce, protetta ed appropriata della partoriente e del neonato, nell’ambito dell’assistenza domiciliare integrata.Anche l’organizzazione dell’offerta sul territorio prevede migliorie attraverso le Unità territoriali di assistenza primaria e i centri regionali di assistenza al bambino. Il Ministro Livia Turco ha dichiarato: "Il provvedimento è nato dalla convinzione che la promozione della salute materno infantile sia un obiettivo prioritario da perseguire a livello nazionale per i riflessi positivi che produce sulla qualità della vita delle donne e dei loro bambini e, di conseguenza, sulla salute della popolazione complessiva".

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Partoriente e neonato: approvato ddl