Pasqua: boom per ristoranti e trattorie

Nei 53 mila esercizi aperti per il tradizionale pranzo di Pasqua sono infatti attesi ben 2,6 milioni di clienti, pari ad un incremento del 38% rispetto al 2005. La spesa dovrebbe poi aggirarsi sui 110 milioni di euro, mentre le prenotazioni sono già a quota 75%. Buoni i dati anche per pasquetta, con 2,4 milioni di clienti ( +14% sul 2005) nei 44mila ristoranti in attività, per 96 milioni di euro di spesa. Secondo le previsioni, il prezzo medio del pranzo pasquale "base" (un primo, un secondo, un contorno) dovrebbe aggirarsi sui 40 euro, all’interno di una forbice che va da 20 a 100 euro. Molti ristoranti riproporranno poi la formula di successo del menu tutto compreso (5 portate, bevande incluse) che costeranno, in media, 42 euro. Passiamo ora al cibo, con menu tipico per circa tre ristoranti su quattro, mentre coloro che vorranno fare un’esperienza diversa potranno apprezzare, nel 22,7% dei ristoranti intervistati, la creatività e l’originalità degli chef. Nel 2,3% dei ristoranti, infine, si potrà trovare una ricca scelta di piatti ispirati alla cucina internazionale. Anche per i dessert vince la tradizione: in otto ristoranti su dieci si consumeranno dolci di ricorrenza legati al territorio, con la colomba (un ristorante su due) e l’uovo di cioccolata (uno su tre) a fare la parte del leone.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Pasqua: boom per ristoranti e trattorie