Pasqua: la sorpresa è la solidarietà

Nel corso della manifestazione, con un contributo minimo di 10 euro
sarà possibile acquistare un uovo di cioccolato. Quello che l’associazione
lancia è un invito a compiere gesto concreto di solidarietà e di impegno sociale.
I fondi raccolti saranno destinati ai progetti di assistenza e alla ricerca scientifica contro le leucemie, i linfomi e il
mieloma. Solo nella precedente edizione, svoltasi in circa 2600 piazze italiane, sono state distribuite 739.092 uova per un importo lordo di 7.418.669,05 euro.
Ma in piazza non si troveranno solamente le uova. Prosegue infatti la sottoscrizione del
manifesto “Il futuro che c’è”, la campagna di sensibilizzazione promossa
dall’AIL sulle nuove prospettive di cura di leucemie, linfomi e mieloma. L’AIL invita tutti a testimoniare la propria partecipazione all’impegno dei medici e dei ricercatori, rivolto a migliorare la possibilità di diagnosi e di cura nei tumori del sangue e l’assistenza ai malati
ematologici. L’obiettivo è, ancora una volta, quello di diffondere la consapevolezza che i tumori del sangue oggi possono essere malattie guaribili, che migliaia di pazienti colpiti dai tumori del sangue recuperano completamente la loro salute o hanno un’aspettativa di vita molto più alta rispetto a quanto avveniva solo pochi anni fa,
che gli sforzi della ricerca devono continuare a mettere a punto innovazioni terapeutiche sempre più efficaci e mirate.
Ma l’invito dell’AIL non è rivolto solo ai privati cittadini, anche le aziende
possono infatti fare la propria parte nella solidarietà. In occasione della Pasqua
le aziende potranno regalare a dipendenti e clienti le uova di cioccolato dell’AIL.
Un occasione per qualificare l’immagine di un’azienda come quella di
un’attività socialmente responsabile, rafforzandone i valori e l’identità.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Pasqua: la sorpresa è la solidarietà