Pc, cellulari e internet: giovani hi-tech

E’ quanto emerge dalla nuova indagine multiscopo Istat dal titolo "La vita quotidiana di bambini e ragazzi" che offre un’ampia panoramica sul mondo dell’infanzia nel Belpaese. Tra gli altri dati dell’indagine, curioso è il fatto che sempre più spesso i bambini sono affidati ai nonni e che i minori in maggioranza hanno un fratello, ma ben un quarto è figlio unico.La casa resta poi il luogo del gioco per tutti, mentre cresce il numero di bambini che giocano con genitori, nonni e coetanei. Sempre più spesso i bambini e i ragazzi collaborano poi in casa con alcuni lavoretti e forse anche per questo motivo un terzo dei bambini e dei ragazzi riceve la paghetta.Tornando ad inizio articolo, bambini e ragazzi sono sempre più "tecnologici". Se diminuisce l’utilizzo della Tv, a trarne beneficio sono le altre tecnologie. In primo luogo l’uso del cellulare: considerando gli 11-17enni, tra il 2000 e il 2008 si è passati dal 55,6% al 92%. La crescita maggiore si è verificata tra i più piccoli e chi utilizza il cellulare nella gran parte dei casi lo possiede. Il 59,4% dei bambini e i ragazzi da 6 a 17 anni, infatti, possiede un cellulare (era il 49,6% nel 2005), la quota di femmine è leggermente superiore a quella dei maschi (60% contro il 58,8%).Il cellulare non si usa solo per telefonare. Tra il 2000 e il 2008 diminuisce, infatti, la quota di bambini e ragazzi tra gli 11 e i 17 anni che utilizza il cellulare solo per telefonare, passando dal 20,3% al 3,8%. Tra le funzioni utilizzate del cellulare al primo posto si colloca il telefonare (93,6%), a brevissima distanza l’invio/ricezione messaggi (81,3%). Oltre la metà dei bambini e ragazzi tra i 6 e i 17 anni gioca poi con il cellulare, il 47,3% fa squilletti, il 46,9% cambia suonerie e il 42,7% fa uso della rubrica telefonica. Al settimo posto tra le funzioni utilizzate si colloca il fare/ricevere foto (38,8%), seguito dall’ascolto della musica (33,3%).Dal 2000 al 2008 aumenta poi la quota di bambini e ragazzi tra i 3 e i 17 anni che usa il pc (dal 41,7% al 59,8%). Anche l’uso di Internet è cresciuto: tra i ragazzi di età compresa tra 11 e 17 anni, Internet è passato dal 28,5% del 2000 al 66,9% del 2008.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Pc, cellulari e internet: giovani hi-tech