Pediatri: allarme obesità tra i bimbi

L’allarmante fenomeno, che sta assumendo i caratteri di un problema sociale, per la SIP va risolto attraverso un’importante opera di sensibilizzazione ed educazione. Come indicato dalla Società Italiana di Pediatria, la via da seguire è quella improntata sulla corretta educazione dei ragazzi verso abitudini alimentari e stili di vita corretti. Sovrappeso e obesità, in età infantile, sono infatti tra le principali cause di malattie come il diabete di tipo 2 e delle variazioni dei valori della pressione arteriosa, senza dimenticare che rappresentano alcuni tratti distintivi della sindrome metabolica. Per gli esperti riuniti 61esimo Congresso Nazionale della SIP, la sensibilizzazione al problema dovrebbe coinvolgere ragazzi, famiglia ed istituzioni.
Oltre ad educare i bambini e ad informare i genitori, infatti, i pediatri italiani sostengono che esista un’effettiva necessità di unire anche la scuola nell’insegnamento di una corretta alimentazione e degli stili di vita più adeguati all’età. Attivarsi per garantire ai ragazzi una nutrizione che non apporti calorie in eccesso rispetto all’effettivo fabbisogno e che sappia fornire la giusta quantità di frutta e verdura è, per i pediatri della
SIP, uno degli insegnamenti più importanti ed una delle necessità più impellenti, soprattutto al giorno d’oggi. Il professor Giuseppe Saggese, presidente della
SIP, ha dichiarato: "L’ obesità è una malattia multifattoriale con una inequivocabile componente genetica, ma condotta alimentare e stili di vita sono cause altrettanto importanti e, probabilmente, preminenti per il suo
sviluppo".

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Pediatri: allarme obesità tra i bimbi