Per guadagnare in borsa contano gli ormoni

Gli scienziati sono arrivati a questa conclusione al termine di uno studio che ha tenuto sotto osservazione, per un periodo di otto giorni, 17 agenti di borsa e i relativi livelli di testosterone e cortisolo.L’indgine, pubblicata sulla rivista Proceedings of the National Academy of Sciences (Pnas), ha così evidenziato che più erano alti i livelli degli ormoni in esame, più i guadagni si facevano elevati. Ciò si verificava soprattutto nelle ore del mattino.Per Joe Herbert, a capo dello studio, il legame tra testosterone e guadagni e dovuto al fatto che gli agenti riescono a sopportare meglio la tensione, contribuendo al contempo ad accrescere l’autostima e ad esporsi ad operazioni più delicate. Sempre Herbert ha però tenuto a sottolineare che livelli ormonali troppo elevati possono però portare a compiere operazioni troppo azzardate.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Per guadagnare in borsa contano gli ormoni