Per i single (e non) arriva la donna virtuale

Drew ha creato la donna virtuale grazie ad un proiettore in grado di riprodurla sotto le lenzuola: Inbed, vestita con camicia da notte, conosce per ora solo tre posizioni ma ben presto l’inventore promette altre interessanti possibili mosse.L’esigenza di creare Inbed deriva proprio dalla condizione di solitudine del suo ideatore. L’articolo originale dal New York News & Features.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Per i single (e non) arriva la donna virtuale