Pesticidi nel piatto: attenzione alla frutta

Quelli appena elencati sono alcuni dei risultati di "Pesticidi nel piatto 2007", dossier di Legambiente sulla presenza di residui chimici sull’ortofrutta, realizzato sulla base dei dati forniti dai laboratori pubblici provinciali e regionali. In generale, la percentuale dei campioni irregolari di prodotti ortofrutticoli rimane invariata rispetto allo scorso anno (1,3%), e i campioni con più di un residuo diminuiscono leggermente. Va meglio, invece, per quanto riguarda la verdura: l’84% del campione risulta infatti regolare e privo di residui chimici, il 15% presenta uno o più residui e solo l’1% è proprio irregolare.

Il rapporto registra quindi un lento ma graduale miglioramento, a testimonianza della maggiore attenzione da parte degli operatori agricoli alla salubrità dei cibi e alle richieste dei consumatori, sempre più favorevoli ai prodotti provenienti da un’agricoltura di qualità. "Purtroppo – ha però precisato il direttore generale di Legambiente Francesco Ferrante – aumentano anche le evidenze scientifiche dei danni all’ambiente e all’organismo umano causati dall’abuso o uso improprio dei pesticidi".

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Pesticidi nel piatto: attenzione alla frutta