Phishing: dopo Hotmail, guai anche per Gmail

Attraverso la consolidata tecnica di "spillaggio" di nomi utente e password, alcuni programmatori sarebbero entrati in possesso dei dati di accesso Gmail di ben 30 mila utenti.Il rischio è che questi possano compiere azioni illegali sfruttando l’identità dell’utente o sottrarre dati importanti dai servizi Google associati alle login. Come per Hotmail, anche per Gmail il consiglio è quello di sostituire la vecchia password con una nuova.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Phishing: dopo Hotmail, guai anche per Gmail