Phylla: il prototipo multi ecologico

Presentato a Torino nell’ambito di "Uniamo le energie", Phylla nasce dalla collaborazione tra la Regione Piemonte, l’Environment Park, il Centro Ricerche Fiat e il Politecnico di Torino. Il concept nasce con l’obiettivo di divenire il veicolo urbano sostenibile del futuro, in grado inoltre di raggiungere livelli di costo chilometrico dieci volte inferiori rispetto a un veicolo equivalente (city car) di normale produzione a benzina."Phylla" vuole quindi essere un’auto adatta alla mobilità urbana individuale e condivisa (car sharing e van sharing) da parte di un’utenza estesa (es. persone anziane, diversamente abili) ed all’ambito professionale per l’accesso ad aree ristrette quali aeroporti, stazioni ed ospedali, località turistiche.Per quanto riguarda le caratteristiche di "Phylla", si tratta di un veicolo 2+2 con un passo di 1980 mm, lunghezza di 2995 mm, larghezza di 1618 mm ed un’altezza da terra di 1500 mm. La trazione è integrale e la propulsione di tipo elettrico, con velocità massima di 130 km/h con una autonomia di 145 Km (batteria agli ioni di litio) o 220 Km (batteria ai polimeri di litio).

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Phylla: il prototipo multi ecologico