Piaggio HyS: motore ibrido per gli scooter

Piaggio HyS si propone come la soluzione ideale per coniugare prestazioni e rispetto dell’ambiente, sia per chi deve recarsi in centro, anche nelle ZTL, sia per chi vuole deve affrontare percorsi più lunghi, anche extraurbani. I vantaggi del motore a benzina incontrano infatti quelli del motore elettrico, in quanto HyS non si limita a offrire due distinte possibilità di propulsione, ma le integra in un sofisticato sistema che permette di coniugare la potenza del motore termico e lo spunto di quello elettrico.

Come funziona? Piaggio HyS è un ibrido di tipo "parallelo" in cui i due motori, elettrico e a scoppio, sono integrati tra loro meccanicamente ed elettronicamente e risultano in grado di fornire simultaneamente potenza alla ruota. In questa propulsione integrata termico/elettrica, il motore "termico", cioè quello a benzina, funziona come un normale motore quattro tempi catalizzato, con ottime prestazioni, emissioni ridotte, bassi consumi e ampia autonomia. Il cambio automatico, l’avviamento elettrico e lo starter automatico garantiscono la consueta vivacità e facilità d’uso sia in città sia nei percorsi extraurbani. Ma durante il normale funzionamento il motore termico, oltre a garantire le brillanti prestazioni del veicolo, tiene anche sotto carica le batterie destinate ad alimentare l"’anima elettrica" del veicolo, annullando pertanto il limite della loro capacità. La "collaborazione" tra i due propulsori di HyS non si ferma qui: ogni volta che è richiesta un’accelerazione particolarmente vivace, come accade nelle partenze da fermo, il motore elettrico entra in azione e supporta il propulsore termico, fornendo prestazioni superiori fino all’85% che offrono al veicolo prontezza ed efficacia nei primi metri, cioè proprio quando serve nella guida cittadina. La sinergia dei due motori, ottenuta attraverso la gestione elettronica integrata, consente di avere non solo migliori prestazioni, ma anche una riduzione dei consumi di benzina (percorrenza fino a 60 km/l) e delle emissioni di CO2, che scendono a soli 40 g/km (valori su utilizzo 65% ibrido e 35% elettrico). Non manca poi la possibilità di funzionare con il solo motore elettrico ("Zero Emission Vehicle"), con una autonomia fino a 20 km. Una volta terminata la carica, o si reinserisce la modalità combinata o si può scegliere di ricaricare le batterie attraverso la rete elettrica, con il caricabatterie a 220V (tempo di ricarica ca. 3 ore) integrato nell’elettronica di bordo. Tecnologia avanzata unita ad una estrema intuitività. Oltre ai normali comandi (acceleratore, freno e comandi ausiliari al manubrio), il guidatore ha a disposizione un apposito selettore per impostare le diverse modalità operative: tre ibride, il puro elettrico e la retromarcia.

Nelle prime tre modalità, HyS gestisce la potenza erogabile dai due motori (termico ed elettrico) per mezzo di un sistema di tipo Drive-By-Wire: la richiesta di coppia da parte del pilota, che agisce su acceleratore e freno, viene infatti elaborata dal sistema integrato di gestione elettronica (SGE) che, sulla base di diversi parametri (per esempio lo stato di carica delle batterie), ripartisce opportunamente la potenza tra i due motori. In condizioni di decelerazione e frenata, il sistema di controllo recupera e accumula energia nella batteria; energia che nei normali veicoli viene perduta. In modalità puro elettrico, invece, HyS disinserisce il motore a scoppio, trasformandosi in un silenzioso veicolo elettrico a zero emissioni gassose. Particolarmente utile nelle manovre di parcheggio è infine la modalità retromarcia, che utilizza la spinta del propulsore elettrico.

Dal punto di vista estetico i tre modelli HyS sono identici ai veicoli a propulsione "tradizionale" da cui derivano. Su X8 e MP3 le batterie di trazione sono state "nascoste" nel vano sottosella, che mantiene uno spazio sufficiente ad alloggiare un casco e altri oggetti. Sulla Vespa LX, invece, lo spazio di carico per il casco è offerto con l’aggiunta di un comodo bauletto posteriore.
Il livello di carica delle batterie è sempre sotto l’occhio del conducente, grazie a un indicatore integrato nel cruscotto.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Piaggio HyS: motore ibrido per gli scooter