Piaggio XEvo: tre versioni, tanto spazio

Parlando di estetica, il nuovo scooterone riprende il family feeling dei grandi scooter GT di casa Piaggio. Troviamo così un gruppo ottico composto da doppi fari e rivestito da plastica fumè, indicatori di direzione dotati di comando doppie frecce "hazard" che emergono lateralmente da fregi cromati e i maniglioni che si estendono verso il retro accogliendo un comodo schienale. Gli specchietti, che s’innestano nel corpo anteriore del veicolo a filo di un alto e protettivo cupolino, sono in tinta col veicolo. Lo spazio è abbondante per guidatore e passeggero: il sottosella è di ben 56 litri, per contenere due caschi integrali e oggetti lunghi fino a 80 cm, ed è accessibile anche dal "portellone" posteriore. Interessante è poi il telecomando di serie per l’apertura della sella e del baule posteriore. Passando alla strumentazione, di chiaro stile automobilistico, questa comprende, oltre a tachimetro e contagiri, una completissima serie di spie e il "trip computer" per tenere sempre sotto controllo ogni funzione di Piaggio XEvo. Novità assoluta di XEvo è invece l’integrazione del parafango anteriore nello scudo: alto e fisso, il parafango migliora l’aerodinamica del veicolo.

Le caratteristiche tecniche di questo scooter Gt ci parlano di un veicolo dal telaio in tubi di acciaio con una forcella anteriore con steli da 35 mm. Al posteriore la sospensione è affidata a due ammortizzatori idraulici a doppio effetto con precario regolabile su ben 4 posizioni. Per quanto riguarda la frenata XEvo monta un disco da 240 mm sulla ruota motrice; da 260 mm invece il disco anteriore per le versioni 125 cc e 250 cc, mentre due dischi da 240 mm garantiscono la frenata sulla versione 400 cc. La ruota anteriore è in tutte le versioni da 14" e privilegia la stabilità e la tenuta di strada. Al posteriore il cerchio è da 12" nelle versioni 125 e 250, generosamente gommato (130/70), e cresce nella versione 400 (da 14" gommato 140/70) per garantire una eccellente tenuta di strada.

I motori, come detto, sono tre, tutti rispondenti alle più rigorose normative antiemissioni Euro3. Piaggio XEvo 400 ie monta un motore 4 tempi, 4 valvole, raffreddato a liquido e dotato di iniezione elettronica. Capace di 34 CV/25 kW di potenza, si distingue anche per i consumi ridotti (oltre 37 km/l a 60 km/h). Per Piaggio XEvo 250 ie, l’unità è tra le più moderne e tecnologicamente avanzate: 4 valvole, raffreddamento a liquido, iniezione elettronica e ben 22 CV/16,2 kW di potenza massima. Infine, Piaggio XEvo 125 è spinto da un 4 valvole da 125 cc che, con i suoi 14,9 CV/11 kW, si pone al massimo livello di potenza consentito dalla normativa per guidare con la sola patente auto.

Disponibile nei colori Grigio Sirio, Nero Grafite e Blue Midnight, Piaggio XEvo arriverà sul mercato a giugno 2007 con i seguenti prezzi: 4.050 (il 125), 4.400 (il 250) e 5.600 per il 400. Tutti i prezzi sono franco concessionario e comprensivi di Iva.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Piaggio XEvo: tre versioni, tanto spazio