Pianta di tabacco OGM contro l’Hiv

Per comprendere l’importanza della ricerca e l’attuale stato dei lavori, basti pensare che, sulle scimmie, ben 15 dei 18 esemplari che hanno preso parte all’esperimento non hanno contratto il virus.Per garantire una cospicua produzione di questo "antidoto" al contagio (cyanovirin N), lo studio diretto da Julian Ma, del Centre for Infection del St George’s Hospital, sta ora tentando di utilizzare una comune pianta di Nicotiana tabacum ed un batterio modificato geneticamente per indurre la pianta a produrre, attraverso colture idroponiche, la proteina microbicida tra le sostanze rilasciate dalle radici.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Pianta di tabacco OGM contro l’Hiv