Pillole anti-impotenza: boom falsi

La scoperta arriva dopo uno studio condotto fra il 2000 e il 2004 dell’Istituto Nazionale di Sanita, in collaborazione con l’Ispettorato della Sanita (Igz) e l’Autorita olandese per la sicurezza degli Alimenti (Vwa). L’inchiesta ha portato alla luce un mondo sommerso di dimensioni sorprendenti: dei 400 campioni esaminati, solo il 3% corrispondeva al prodotto originale. L’allarme lanciato dall’indagine olandese coinvolge un settore in forte e continua crescita. Le pillole per il trattamento della disfunzione erettile, meglio conosciuta come "impotenza", muovono infatti un giro d’affari stimato in circa 32 miliardi di dollari. Secondo gli esperti olandesi, i farmaci contraffatti arriverebbero soprattutto dalla Cina ed i prodotti più imitati sono il Viagra (Sildenafil) della Pfizer ed il Cialis (Tadalafil) della Eli Lilly. Oltre a danneggiare le case farmaceutiche, il fenomeno delle false "pillole anti-impotenza" costituisce un serio pericolo per la salute dei consumatori. Attenzione, quindi, ai prodotti "troppo scontati" o di dubbia provenienza.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Pillole anti-impotenza: boom falsi