Platinette: basta a lacche e travestimenti

Nelle intenzioni di Mauro Coruzzi c’è infatti quella di "mettere la testa apposto", ovvero di abbandonare la voluminosa parrucca bionda di Platinette e di vestire i panni, ben più comodi, di tutti i giorni. Non si tratta quindi di un addio alle scene, bensì di un arrivederci al personaggio che lo ha reso celebre a tutto il pubblico italiano. Durante la conferenza stampa dello spettacolo teatrale, Coruzzi ha infatti confessato: "Voglio tornare a fare il signore serio. Con questa esibizione chiudo la mia carriera di lacche e travestimenti". Per quel che riguarda la motivazione che lo ha spinto a questo gesto, a suo modo estremo, Mauro non stupisce i giornalisti accorsi, e confessa candidamente: "Mi sono stancato del personaggio e dopo 10 anni di presenza televisiva credo anche che bisogna avere pietà del pubblico senza continuare a rompere le scatole". Salvo ripensamenti dell’ultimo minuto, come già avvenne in occasione della presentazione dell’autobiografia da cui è tratto lo spettacolo, dovremmo quindi abituarci all’assenza dal video di Platinette. Al suo posto troveremo un uomo, di successo, ma dal fare molto meno stravagante. Lo stesso che si racconta in "Tutto di me live", lo show teatrale che debutta sabato 25 Marzo al Teatro di Varese. Tratto, come detto, dal libro autobiografico "Tutto di me – riflessioni" (Sonzogno 2005) lo show vedrà Platinette impegnata in uno spettacolo concerto dove racconta la sua storia di "bambina" difficile negli anni ’60, adolescente inquieta negli anni ’70, donna (o quasi) matura fuori dall’ordinario negli ’80 e ’90, nell’approssimarsi di una temuta terza età all’insegna del nuovo millennio. Insieme alla "travestita più formosa" d’Italia c’è un’orchestra swing ed un trio di giovani voci soliste femminili.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Platinette: basta a lacche e travestimenti