Poco alcol contro l’obesità

Autori di questa ricerca sono Ahmed Arif, della Texas Tech University Health Sciences Center (di Lubbock), e James Rohrer, della Mayo Clinic (di Rochester). Analizzando i dati dell’indagine “National Health and Nutrition Examination Survey III”, i due studiosi hanno infatti evidenziato una tendenza all’obesità maggiore del 46% nei soggetti che fanno un uso considerevole di bevande alcoliche. Al contrario, i bevitori abituali che non oltrepassano il limite di cinque bicchierini a settimana vedono ridotto il rischio obesità dello 0,73% rispetto a coloro che sono astemi. Queste evidenze si basano sull’analisi di 8236 soggetti non fumatori, che hanno preso parte ad uno studio che ha confrontato le caratteristiche di astemi, bevitori moderati e bevitori "pesanti". Osservando le abitudini dei soggetti e il loro indice di massa corporea (BMI), i ricercatori sono così arrivati a queste conclusioni che ripropongono il tema della "bontà" di un consumo moderato di sostanze alcoliche. Fatto salvo che non occorre assumere alcol per dimagrire, i risultati ottenuti da Ahmed Arif e James Rohrer contribuiscono a riabilitare i consumatori moderati di sostanze alcoliche. A quanto pare, un buon bicchiere di vino, ogni tanto, non fa poi così male.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Poco alcol contro l’obesità