Poco sonno: giovani a rischio depressione

Secondo Gangwisch, infatti, sono sempre di più i ragazzi che vanno a letto dopo le 22.00, l’ora consigliata dagli esperti per un sonno adeguato. I "super-gufi", come sono stati ribattezzati i giovani di oggi, sarebbero esposti ad un rischio depressione superiore di ben il 24% rispetto a coloro che invece si coricano alle 22.00.Il dato, ricavato da indagini su un campione di oltre 15.500 ragazzi di età compresa tra i 7 e 12 anni, rivela anche un aumento del 20% della probabilità di sviluppare pensieri suicidi. Anche in assenza di disturbi gravi, sottolineano poi gli esperti, scarsa concentrazione ed elevata irritabilità sono comunque il dazio da pagare per un sonno insufficiente.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Poco sonno: giovani a rischio depressione