Politiche del clima del G8: Italia quartultima

Il rapporto del WWF, che prende in esame anche le emissioni attuali di CO2, le proiezioni e gli impegni futuri, evidenzia quindi come gli Usa e il Canada non avrebbero messo in campo sufficienti politiche atte a limitare le emissioni di gas serra ed evitare i cambiamenti del clima più pericolosi. "È evidente che il Canada – ha sottolineato Hans Verolme, Direttore del Global Climate Change Programme del WWF – deve abbandonare la politica collaterale agli Usa degli ultimi anni e ricostruire la propria reputazione di paese leader nella lotta al cambiamento del clima".

In questo senso, il cancelliere tedesco Angela Merkel sta cercando di raggiungere un accordo al Summit del G8 in Germania. Per il WWF, tale accordo deve comprendere un chiaro impegno a tenere il riscaldamento globale al di sotto dei 2°C; ridurre, entro la metà del secolo, le emissioni di gas serra della metà rispetto ai livelli del 1990; assicurare l’attuazione di un mercato del carbonio a lungo termine.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Politiche del clima del G8: Italia quartultima