Polmoni sani con frutta e verdura

Questo vale tanto per gli individui fumatori, nei
quali l’indice di rischio scende tra il 31% e il 58%, che per quelli che dicono "no" alle sigarette. Il dato emerge da uno studio condotto da Matthew Schabath
e Margaret R. Spitz, ricercatori dell’University of Texas, Houston. La

ricerca, pubblicata sulle pagine del Journal of the American Medical Association (Jama), ha
evidenziato come i vegetali che garantiscono un elevato apporto di fitoestrogeni possano addirittura dimezzare il rischio di cancro. Gli esperti hanno anche
registrato come questo benefico effetto sia amplificato nelle persone che seguono una terapia ormonale sostitutiva, dimostrando che gli estrogeni e le sostanze con azione estrogenica offrono una reale protezione dai tumori ai polmoni e, più in generale, hanno un rilevante effetto anticancerogeno. Per
arrivare a queste conclusioni, Schabath e Spitz hanno analizzato le abitudini alimentari di 1.674 pazienti del
M. D. Anderson Cancer Center, ricoverati per tumore ai polmoni, e di 1.735 volontari di controllo.
Confrontando le informazioni ottenute sul tipo di diete seguite, i soggetti sono stati suddivisi in quattro gruppi, a seconda della quantità e del tipo di
fitoestrogeni consumati.
L’assunzione di queste sostanze, a loro volta divise in isoflavoni, lignani e cumestani, ha evidenziato come i fitoestrogeni riducano il rischio di tumore in media del 46%, con picchi del 72% negli uomini e del 44%
nelle donne tra coloro che consumano maggiori quantità di isoflavoni, presenti in alcuni cibi come soia e ceci. Lo studio conferma quindi come l’apporto di
frutta e verdura offra una reale protezione dai tumori, ma è doveroso sottolineare, sopratutto per i fumatori, che la migliore prevenzione rimane e rimarrà sempre quella di dire definitivamente addio alle tanto amate sigarette.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Polmoni sani con frutta e verdura