Ponte del Primo Maggio: 6,5 milioni in vacanza

Cala però la spesa pro-capite (-14% SUL 2008), indice di scelte più ponderate che riflettono una voglia di vacanza smorzata dalla crisi economica. Sono questi i dati forniti da Federalberghi a proposito del ponte del Primo Maggio 2009.Tra coloro che approfitteranno del venerdì di festa per andare in vacanza, il 91,5% resterà in Italia (rispetto all’91,9% del 2008), pari a 5,9 milioni di persone, mentre un restante 6,9% andrà all’estero (rispetto al 6,7% del 2008), pari a 447 mila persone.Per chi resterà in Italia il mare sarà la scelta privilegiata (41% circa delle preferenze), seguita dalla montagna al 24%. Le località d’arte maggiori e minori si attesteranno sul 14% della domanda, mentre i laghi registreranno il 6% e le terme e le località del benessere l’1%.Pur mantenendo l’albergo la testa della classifica con il 32,2% delle preferenze (in calo rispetto al 36,2% del 2008), alta è la quota di coloro che sceglieranno la casa di proprietà, con il 25% delle preferenze. La casa di parenti o amici sarà prescelta dal 14% degli italiani, mentre i campeggi avranno il 6% di quota e gli agriturismo raccoglieranno il 5%. La durata media della vacanza si attesterà sulle 2,8 notti.Trova un Hotel in occasione del Primo Maggio 2009. Prenoti online, paghi all’arrivo.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Ponte del Primo Maggio: 6,5 milioni in vacanza