Ponte del Primo Maggio: italiani a casa

Circa il 92% degli italiani rimarrà a casa, consolandosi magari con una bella scampagnata in caso di bel tempo. "Solo l’8% degli italiani sfrutterà i giorni di vacanza del ponte per mettersi in viaggio – commenta Carlo Pileri, Presidente dell’Adoc – il 2% in meno dello scorso anno. Tra i partenti il 5% opterà per una destinazione italiana, con prevalenza delle città d’arte come Roma, Firenze e Venezia. Il restante 3% preferirà trascorrere le proprie vacanze all’estero, nelle tradizionali capitali europee come Londra, Parigi e Madrid, anche se c’è un numero sempre più crescente di italiani che si dirige verso i Paesi dell’Est"."Per quanto riguarda l’alloggio – conclude Carlo Pileri -, l’albergo è la soluzione preferita dal 34% dei viaggiatori, in diminuzione del 14% rispetto al 2008. In calo le prenotazioni nelle strutture alberghiere, sempre più in ascesa gli agriturismi, con il 25% delle preferenze, i bed&breakfast, scelti dal 16% dei viaggiatori, e le terme o spa, meta dell’11% dei partenti".Ad influire sulle scelte degli italiani è il carovita, come dimostra anche il fatto che tra i partenti il 58% sceglierà di passare fuori casa solo una notte, mentre solo l’8% trascorrerà più di tre notti fuori dalle mura domestiche.Trova un Hotel in occasione del Primo Maggio. Prenoti online, paghi all’arrivo.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Ponte del Primo Maggio: italiani a casa