Portogruaro: Rinascimento Veneto e Friuli

Muove da testimonianze storico archivistiche, passa attraverso reperti di produzione di vasellame e altri manufatti ceramici e quindi testimonianze di vita quotidiana e conduce, attraverso l’esposizione di tessuti e oreficerie, al nucleo centrale della mostra: i dipinti e le sculture lignee realizzate dai principali protagonisti di quella stagione artistica.Accanto alle opere delle maggiori personalità artistiche di Andrea Bellunello, Gianfrancesco da Tolmezzo, Cima da Conegliano e Giovanni Martini (artista del quale si propone la ricomposizione di gran parte del corpus pittorico) si prevede l’esposizione di un consistente nucleo di opere ancora conservate nella collocazione originaria e opere di confronto funzionali a chiarire i rapporti tra gli esempi di produzione artistica locale nell’ambito della cultura figurativa del rinascimento in area veneta.Il risultato della mostra è reso possibile da una capillare e coerente campagna di restauri e di studi condotta negli ultimi anni che ha permesso di ricomporre la trama del tessuto culturale di un’area geografica fino a ora quasi completamente trascurata dalla storiografia artistica. Si tratta di un’occasione importante per restituire alla comunità una consapevolezza del proprio passato, e per offrire a quanti vorranno visitare la mostra l’opportunità di conoscere una parte non piccola del rinascimento veneto friulano.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Portogruaro: Rinascimento Veneto e Friuli