Premio Strega a ‘Caos calmo’ di Veronesi

Più distaccati gli altri, con "Con l’amante proibita" (Newton&Compton) di Massimiliano Palmese fermatosi a18 voti, "Pugni" (Sellerio) di Pietro Grossi a 15 e "Cronache dalla città dei crolli" (Avagliano) di Giorgio De Santis a 7. Come da tradizione, anche "Caos calmo" di Sandro Veronesi era rappresentato da due dei votanti: Tullio De Mauro e i giovani dell’Accademia degli Scrausi. Infine, chiudiamo con un breve cenno biografico sullo scrittore vincitore del Premio Strega di quest’anno.Laureatosi in architettura nel 1985, Veronesi esordisce con il romanzo "Per dove parte questo treno allegro" (1988), a cui fa seguito "La forza del passato" (2000), vincitore del Premio Campiello e del Premio Viareggio. Sue anche le raccolte di interviste "Cronache italiane" (1992) e "Live" (1996), così come l’inchiesta "Occhio per occhio" (1992). Con Domenico Procacci, Sandro Veronesi è anche il fondatore della casa editrice Fandango Libri.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Premio Strega a ‘Caos calmo’ di Veronesi