Presentata la M1 di Valentino Rossi

Cambia la moto, cambiano gli sponsor, ma in sella c’è ancora un Valentino Rossi carico più che mai e forte delle buone prestazioni nei recenti test della Malesia e del Qatar. A circa un mese dal primo start, "Il dottore" non sembra voler tornare sul discorso Ferrari e prende le distanze dichiarando: "La Formula 1 è sempre stata una cosa secondaria per me, prima e soprattutto ora che stiamo iniziando la stagione". Dichiarazione, almeno in parte, di circostanza, in quanto è lo stesso Valentino Rossi ad ammettere che lo sviluppo del 2007, quello del cambio di cilindrata (MotoGp con motore 800cc.), lo farà a prescindere dalla decisione di cambiare. Nascondersi dietro ad un dito sarebbe infatti sciocco (la corte del cavallino rampante è una certezza), ma con l’inizio della stagione motociclistica il target rimane quello del campione: la vittoria. Per il terzo anno consecutivo lo farà in sella ad una Yamaha e ad affiancarlo nella corsa al titolo ci sarà l’amico Colin Edwards. La moto non è più un’incognita e ad evidenziare il clima di fiducia che pervade l’intera squadra Yamaha Motor Racing è il team manager Davide Brivio. "Nei test tutto bene – commenta Brivio – ma c’è ancora qualche problemino con le nuove gomme Michelin, che vogliamo risolvere prima dell’inizio del campionato nei test tra Barcellona e Jerez". A quanto sembra, niente di preoccupante e risolvibile prima del debutto fissato per il 26 marzo a Jerez de la Frontera (Spagna). Anche per quel che riguarda l’estetica della moto, troviamo un Rossi soddisfatto del passaggio dal blu al giallo: "Ho rotto un po’ a tutti ma ora è bellissima, gialla e blu con la tabella portanumeri bianca, in stile anni ’70".

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Presentata la M1 di Valentino Rossi