Primo maggio all’aria aperta

E’ quanto prevede la Coldiretti che sottolinea, nella giornata dei lavoratori, la tendenza sempre più confermata della ricerca di ambienti country, lontani dal caos cittadino, per rifugiarsi nella quiete della campagna. E l’offerta si adegua ed oltre alle 13.000 aziende agrituristiche pronte a garantire ospitalità ci sono quasi centocinquanta strade del vino, 772 parchi e aree protette per nuovi hobby come il trekking e birdwatching, ma sopratutto – sottolinea la Coldiretti – centomila imprese agricole che vendono direttamente cibi e bevande genuine e migliaia di sagre e feste paesane da visitare. Tra le iniziative più interessanti che si svolgeranno domenica in tutta Italia, Coldiretti segnala: ad Oleggio (Novara) la “Fiera Agricola del 1° maggio”; la “Primavera Bio” di Matera, presso l’agriturismo Le Matinelle; “Agrinatura” a Erba (Como); “Vini Euganei a Primavera” a Padova,
nella splendida Villa Beatrice d’Este sul monte Gemola (Baone); “Il Gioco dell’Acqua” a Modena, presso la Multifiera. Alla Fiera Città di Asti con un doppio stand nella sezione enogastronomica Coldiretti lancia l’iniziativa “Conosci la tua DOC?” dove saranno gli stessi vignaioli, con il supporto di tecnici ed enologici, ad illustrare le caratteristiche dei vini, tutti scrupolosamente legati all’origine del territorio.
A Torino in piazza Palazzo di Città l’oasi dei prodotti tipici con il mercatino di Campagna Amica, organizzato dalla
Coldiretti. Ma non fisce qui: ai Prati di Cottanello (Rieti) la Festa della Transumanza; a Viterbo nel centro storico medievale “San Pellegrino in fiore”; a Casarsa delle Delizia (Pordenone) degustazioni di vini friulani in occasione di un convegno sul tema “Qualità del territorio e valore del prodotto, il settore vitivinicolo nel distretto Casarsa”.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Primo maggio all’aria aperta