Prova i sistemi di sicurezza bancari

Gerasimos Macridis dopo aver eseguito i propri test è riuscito a scoprire innumerevoli falle nel dominio bancario e presso la società che fornisce assistenza, prontamente ha segnalato le falle e come era riuscito ad individuarle al servizio tecnico, chiedendo in cambio un compenso monetario. Il giorno successivo si è visto irrompere nella propria abitazione la polizia che ha sequestrato tutto il materiale informatico sospetto. In tribunale, Macridis, si è dichiarato colpevole di "intrusione non autorizzata" ai danni della banca temendo di subire la stessa condanna riservata ai precedenti casi gia trattati dalla magistratura. Il giudice colpito dalle dichiarazioni dell’imputato ha deciso di archiviare la causa senza nessuna pena credendo alla bontà di Gerasimos.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Prova i sistemi di sicurezza bancari