Raffaello in mostra alla Galleria Borghese

Proprio in questo periodo, in cui l’artista è prossimo a stabilirsi a Roma, si gettano infatti le basi per quel rivoluzionario passaggio dalla struttura compositiva tradizionale alla concezione dinamica dello spazio che si compirà con la realizzazione degli affreschi delle Stanze Vaticane. La mostra "Raffaello – Da Firenze a Roma" rappresenta per la capitale la prima grande iniziativa di taglio monografico dedicata all’artista ed ha come obiettivo quello di indagare come, da un punto di vista formale, stilistico, compositivo, spaziale, questa visione universale prenda forma e come l’artista, da ottimo pittore umbro e poi fiorentino, divenga il Raffaello "romano", il grande pittore di storia. Per l’occasione, inoltre, la Pala della Deposizione verrà ricomposta, per la prima volta, in tutte le sue parti (cimasa, predella e fregio), seguendo le più recenti ipotesi di studio riguardanti la struttura originale dell’ancona lignea. Ma la mostra vuole essere anche un’occasione per ricostituire momentaneamente l’antica collezione di opere di Raffaello appartenuta sin dalle origini alla raccolta Borghese e in parte dispersa alla fine del Settecento.Parte della ricerca, di carattere archivistico e documentario, mirerà ad individuare quei dipinti che, un tempo attribuiti all’artista negli antichi inventari, oggi, in base a studi più recenti, riconosciuti di diversa paternità. Alla Galleria Borghese si potranno quindi trovare la "Belle Jardinière" che il Louvre non ha mai prestato all’estero e che verrà accostata al crtone preparatorio dalla National Gallery di Washington, la "Madonna Colonna" dalla Gemaldegalerie, la "Sacra Famiglia con l’agnello" dal Prado, la "Madonna Esterhazy" da Budapest, la "Madonna Aldobrandini" e il "Sogno del Cavaliere" dalla National Gallery di Londra, la "Madonna dei Candelabri" da Baltimora, il "Ritratto virile" dalla Liechtenstein Collection. Grandi opere alle quali si aggiungono i disegni preparatori dal British Museum, dall’Ashmolean, dal Louvre, da Lille, da Parigi e dal Metropolitan Museum: un totale di 24 tavole e 26 disegni. La mostra è promossa dalla Soprintendenza Speciale per il Polo Museale Romano, organizzata da Mondomostre e curata da Anna Coliva. Maggiori informazioni su www.mostraraffaello.it.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Raffaello in mostra alla Galleria Borghese