Rai: Sposini e Caputi, Quelli che no

La decisione non riguarda esclusivamente l’ex vice direttore vicario e conduttore del tg5, ma anche il giornalista sportivo Massimo Caputi. Il cda Rai parla di "ragioni di opportunità". La causa dello stop all’approdo di Sposini nella tv di Stato, sarebbe infatti da ricercare nella presenza del giornalista umbro come ospite fisso al Processo di Biscardi, programma coinvolto nello scandalo di calciopoli, mentre Caputi pagherebbe l’aver pubblicizzato illecitamente alcuni capi d’abbigliamento nel corso di trasmissioni come L’isola dei famosi e la stessa Quelli che il calcio. Non si è fatta attendere la reazione dell’ex conduttore del tg5, che sottolinea come al momento della decisione del cda Rai non era ancora stato firmato alcun contratto. Nonostante la sua presenza fosse stata data per certa, ora la firma, ritenuta solo l’ultima formalità da affrontare, sembra allontanarsi definitivamente. Anche Sposini paga quindi il terremoto nato dalle intercettazioni telefoniche ai danni dell’ex dirigente juventino Luciano Moggi, registrazioni nella quali il suo nome è comparso più volte. Per questo, il perugino si ritrova a carico anche un processo disciplinare dell’Ordine dei giornalisti del Lazio, un atto che si limita alla necessità di affrontare, secondo i termini di legge, un’indagine preliminare.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Rai: Sposini e Caputi, Quelli che no