Ray Charles protagonista ai Grammy

Proprio la Jones ha voluto ricordare Ray Charles e la straordinaria forza della musica, queste le sue parole: “Mi sarebbe piaciuto ringraziare Ray Charles di persona. Penso che questo dimostri fino a che punto la musica possa essere meravigliosa, al 100% con Ray Charles”. Serata trionfale anche per i Maroon 5, vincitori del Grammy come “rivelazione dell’anno” con “Songs About Jane” e Kennie West, eletto “miglior rapper dell’anno” con “College Dropout”. La serata degli Oscar della musica, svoltasi allo “Staples Center” di Los Angeles, ha poi incoronato i Green Days, vincitori di un Grammy per “American Idiot” (miglior cd rock); Prince, come miglior cantante Rythm & Blues (R&B); Alicia Keys, per il miglior album di R&B con ‘The Dairy of Alicia Keys”. Sempre la Keys, che in tutto si è portata a casa ben 4 Grammy, ha poi voluto dedicare a Ray Charles la splendida ed indimenticabile “Georgia on my Mind”. John Mayer si è aggiudicato l’ambito premio per la “canzone dell’anno”, con “Daughters”, e quello per la “migliore interpretazione maschile”. La sorpresa arriva invece dai Lonelys Boys, il complesso tex-mex ha infatti ricevuto un premio per la “migliore interpretazione vocale” in “Heaven”. Tra i pluripremiati della serata figurano inoltre gli U2, Usher e Kanye West. Un Grammy è infine andato all’ex presidente degli Stati Uniti Bill Clinton, per lui è il secondo, con la versione recitata del suo libro autobiografico, “My Life”.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Ray Charles protagonista ai Grammy