Resident Evil: Apocalypse

Una piccola curiosità sta nel titolo scelto per il film, che in origine era “Nemesis” e non “Apocalypse”, come per il videogioco, ma l’uscita di “Star Trek: Nemesis”, ha portato la produzione a rivedere le proprie idee. “Resident Evil: Apocalypse” rappresenta un buon film d’azione, a tratti si accosta all’horror, con degli effetti speciali di tutto rispetto, guidati da Alexander Witt, esperto direttore della fotografia del genere action-movie. Nel secondo episodio, Alice (Milla Jovovich) viene affiancata dalla poliziotta Jill Valentie (Sienna Guillory), ancora una volta alle prese con gli esperimenti della Umbrella Corporation. Alla fine del primo film ci si era lasciati con l’Alveare della Umbrella Corporation infestato dai non-morti, ora la multinazionale continua con i suoi esperimenti, ma una terribile epidemia sta per scuotere la città Raccoon City. La perdita di controllo sul virus “T” minaccia la città che sorge proprio sopra il laboratorio, e che non può essere in alcun modo evecuata. L’unica soluzione per contenere l’epidemia è quella “sanificare” il sito con un ordigno tattico nucleare, mentre gli esperimenti della Umbrella Corporation continuano senza sosta. Dai laboratori nasce Nemesis, un uomo che attraverso la bioingegneria ha subito la mutazione in una letale macchina di distruzione ed è inoltre, in possesso di un armamento ad alto potenziale. Assieme a Nemesis c’è Alice, che nel frattempo è stata coinvolta in alcuni trattamenti con il virus “T”. In questo contesto Alice unisce le forze con altri sopravvissuti, come Jill Valentine e Carlos Oliviera, per cercare di fuggire dalla città prima dell’esplosione nucleare. Questi dovranno affrontare dei grandi pericoli attraverso una serie di scontri con i non-morti (zombie), trappole e la stessa sicurezza della Umbrella. Il peggior nemico sarà Nemesis, l’uomo mutato e bioingegnerizzato che si fermerà solo quando non ci sarà più nessuno in vita. Un film coinvolgente e ricco d’azione e che si avvale di una bella colonna sonora, che comprende celebri gruppi Rock. Rob Zombie, A Perfect Circle, Slipknot, Killswitch Engage e gli italiani Lacuna Coil, alterneranno la loro musica aggiungendo un tocco in più alla già accattivante atmosfera che si respira in tutto il film. Una buona pellicola ad “alta-tensione”, questo è “Resident Evil: Apocalypse”, nelle sale italiane dal 5 novembre, su distribuzione Columbia Tristar.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Resident Evil: Apocalypse