Resti di Mussolini su eBay: scoppia il caso

"L’inserzione apparsa su eBay.it relativa a parti del cervello e sangue di Mussolini – spiega una nota diffusa da eBay – è stata prontamente rimossa questa mattina (20 novembre, ndr) prima delle h.11, poche ore dopo la messa online dell’inserzione e prima che chiunque abbia fatto alcuna offerta"."L’inserzione è stata immediatamente rimossa – prosegue la nota – in quanto viola il regolamento di eBay, che vieta di vendere sul sito qualsiasi materiale organico umano.Il prezzo di partenza inserito dal venditore era di 15.000 euro, ma nessuna offerta è stata fatta nel breve lasso di tempo in cui l’inserzione è stata visibile".Oltre al regolamento interno della piattaforma d’aste online, anche la legge italiana vieta la commercializzazione di organi e di parti di organi umani. Di conseguenza, è vietato vendere su eBay qualsiasi materiale organico umano. Esempi di materiale organico umano vietato sono, ad esempio: organi, ossa, sangue, etc".

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Resti di Mussolini su eBay: scoppia il caso