Richard Curtis presenta I love Radio rock

Il regista di "Quattro matrimoni e un funerale", "Notting Hill", "Il diario di Bridget Jones", "Love Actually – L’amore davvero", porta al cinema la storia di un gruppo di trasgressivi deejay che, negli anni ’60, hanno incantato i radioascoltatori inglesi mandando in onda la musica che ha caratterizzato una generazione e si sono opposti a un governo che preferiva il jazz.Ci troviamo così proiettati nel 1966, il periodo più straordinario per il pop britannico, con la BBC che trasmetteva solo due ore di rock and roll alla settimana. Ma radio "pirata" trasmettevano musica rock e pop da barche al largo della Gran Bretagna, 24 ore al giorno. E 25 milioni di persone, più di metà della popolazione britannica, ascoltavano questi pirati ogni giorno.I protagonisti di questo fenomeno, i loro fan e i cambiamenti che ne derivarono li ritroviamo tutti in "I love Radio rock", al cinema da venerdì 12 giugno.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Richard Curtis presenta I love Radio rock