Robert Frank. Lo straniero americano.

Curata da Martin Gasser, Thomas, Seelig, Urs Stahel e Enrica Viganò, l’esposizione si presenta come un’importante monografica dedicata all’opera di Robert Frank, il cui sguardo ha contribuito a sconvolgere la grammatica della fotografia nella seconda metà del Novecento.Nelle sue immagini, dal forte sapore di documentazione sociale ed allo stesso tempo di sperimentazione formale, ritroviamo una visione più intima della quotidianità di un paese, gli Stati Uniti d’America, che Frank descrive come fino ad allora nessuno aveva mai saputo fare, una riflessione sulla realtà, insieme dura e ironica. Frank si guardava intorno attraverso il suo occhio disincantato e la sua originaria cultura europea, scattava immagini nervose, desolate, ironiche, autentiche.All’interno del percorso espositivo di "Robert Frank. Lo straniero americano.", oltre ad un’ottantina di scatti, sarà possibile assistere alle proiezioni di alcuni dei lungometraggi dell’artista come "Pull My Daisy" (1959) e "About Me: A Musical" (1971).

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Robert Frank. Lo straniero americano.