Rocco Siffredi: 24 centimetri di celebrità

Da non sottovalutare, poi, i celebri 24 centimetri di lunghezza del "fotogenico" sesso. Oggi, da ex-porno divo, Rocco conferma le indiscrezioni sulla sua "dotazione professionale" e si confessa sulle pagine di una scottante autobiografia. Scritto con un linguaggio alla "Rocco", insomma adatto ai suoi fan, il volume si intitola "Rocco. La biografia ufficiale" ed è uscito in Francia per Adcan Editions. Una vita davvero incredibile la sua, raccontata passo passo fin dai tempi dell’adolescenza e delle prime eccitazioni "solitarie", per arrivare al debutto nel cinema porno. Nel libro, Rocco Tano – in arte Siffredi – si mette a nudo, stavolta come uomo e non come attore: parla del suo successo, ma anche degli imbarazzi e delle avventure meno positive. Nato il 4 maggio 1964, a Ortona (Chieti), il "re dell’hard" parla di una vera e propria vocazione per il suo lavoro, non nascondendo però l’impegno e la professionalità richiesta per diventarne un vero protagonista. "Essere attore porno è un vero lavoro", sottolinea Rocco. "Fare l’amore per otto ore è impossibile per un comune mortale". L’ex-attore, ora affermato regista, non nasconde l’aiuto dato da quei 24 centimetri: "Un grande Rocco Siffredi con un piccolo sesso, non sarebbe stato possibile", ha dichiarato a France Soir. A 42 anni, dopo aver abbandonato la carriera ed aver creato un bella famiglia con la moglie Rosa e i due bambini, Rocco si dedica ora a produrre e dirigere film per la "Rocco Siffredi Production". Ma la sua ultima fatica è, per l’appunto, il libro "Rocco. La biografia ufficiale", nel quale ha deciso di raccontare tutto di sé, della sua carriera e del perché ha deciso di smettere.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Rocco Siffredi: 24 centimetri di celebrità