Rock-finder: i Teorema

Una formazione ristretta, ma che non tarda a farsi notare per il talento e la cura dei brani, tanto da procurarsi sin da subito un ruolo importante nell’ambiente della musica umbra. Dopo anni di assestamento la loro formazione e di pari passo la loro musica, assume i caratteri sempre più connotanti di una precisa identità musicale. Una serie di cambiamenti che porta la band a raggiungere una formazione stabile e collaudata che, al trio delle origini, vede l’aggiunta di Martin Urbani alla voce ed Alessio Cappelletti al basso. Per quanto riguarda la discografia, nel 1998 c’è la prima autoproduzione discografica sotto la direzione artistica di Francesco “d’oro” D’Oronzo (chitarra di Marco Masini), il disco si intitola Ediversoemmeciquadro con dodici tracce di rock italiano. Un disco interiore che affronta senza mezzi termini le esperienze dei ragazzi, come accade nelle tracks “Il volo di Brian”, “Medicina” e la struggente “Ascolta”. Un disco d’esordio nel quale i ragazzi si affidano al loro amore per la musica e che trova nel secondo album Istantanee (2002) la sua naturale evoluzione. Un disco nuovo, più accurato, dove le sensazioni, seppur sempre molto convincenti, lasciano il posto ad una maggiore elaborazione delle sonorità. Disco da subito molto apprezzato, “Istantanee” viene rielaborato nella versione inglese dal titolo “Snapshot”. Nella english-version spicca “Excel”, una canzone nella quale si notano i cambiamenti e le sperimentazioni di una band che negli anni ha saputo cercare e trovare sempre nuovi stimoli. Un lavoro di qualità che non passa inosservato tra i veri intenditori di musica, come Fabio Trentini (Guano Apes) e Mario Riso (Settevite). Nel 2003 i Teorema rilasciano il loro cd omonimo di 5 tracce, più una multimedia bonus track, del quale è possibile ascoltarne un assaggio sul sito teorema.co.uk. Una band che definire emergente sarebbe riduttivo, data l’esperienza accumulata dai 5 ragazzi umbri, ma sicuramente sottovalutata del grande pubblico. Nella storia del gruppo figurano piazzamenti prestigiosi in alcuni dei festival rock più quotati, come le finali di Arezzo Wave nel 2000 e, nello stesso anno, la vittoria nel Rock Star Contest all’apertura del Pistoia Blues Festival 2000. Nel 2002 vengono selezionati dallo staff del Roxy Bar condotto da Red Ronnie e si esibiscono all’ I-Tim Tour 2002 a Civitavecchia, dopodiché vincono la possibilità di partecipare al Festival Spaziogiovani 2002, organizzato dal comune di Foggia, superando una selezione tra 389 band europee. Una sonorità rock equilibrata e testi pregni di significato fanno dei Teorema uno dei gruppi più interessanti dell’underground rock del centro-Italia. Ma i Teorema sono solo una delle tante realtà di valore nel mondo sommerso della musica italiana, dove per emergere a volte basterebbe un pizzico di fortuna in più. Nel frattempo, come i veri amanti della musica, i ragazzi si esibiscono in concerti nel centro Italia e come spalla di artisti più noti, come nel caso delle esperienze avute con i Verdena, i Tiromancino, i Timoria ed i Prozac+. Se siete in zona, andate ad un concerto dei Teorema, ne vale la pena.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Rock-finder: i Teorema