Roma: Divus Vespasianus al Colosseo

L’evento intende proporre una figura storica troppo spesso passata sotto silenzio dal paragone con altri illustri Imperatori. Vespasiano, invece, ha incarnato un momento di trasformazione, per alcuni aspetti addirittura di rottura, nei confronti della gestione del potere e delle sue regole, strutturate nel tempo dall’aristocrazia romana. La sua ascesa confermò in maniera dolorosamente evidente che l’esercito non era più la mera chiave di accesso al potere, bensì il vero campo di battaglia su cui si conquistava il diritto al soglio imperiale. Ed il vincitore che emergeva dalle ceneri e dal sangue poteva anche non appartenere a quella aristocrazia intoccabile e divina che aveva caratterizzato la dinastia giulio-claudia.Le sue umili origini lo spinsero a realizzare una politica sociale innovativa ed attenta, che sul piano urbanistico coincise con la restituzione all’uso pubblico delle aree urbane sottratte con la forza da Nerone. E’ in quest’ottica che il Colosseo sorse sul lago artificiale che costeggiava la Domus Aurea. Nel corso di questa stagione di rinnovo urbanistico, l’architettura di rappresentanza raggiunse la piena maturità espressiva: dal Templum Pacis nel Foro alla Domus Flavia sul Palatino, per terminare con i templi dedicati al culto della Gens Flavia.La mostra si suddivide in sei sezioni che tratteranno i seguenti temi: "le origini sabine"; "la dinastia flavia"; "la Nuova Roma"; "la propaganda di Domiziano", "i Flavi in Italia. Le città vesuviane"; "i Flavi e l’Impero".Il percorso espositivo della mostra, curata dal prof. Filippo Coarelli, coinvolge anche, quali ulteriori sedi espositive, alcuni monumenti generalmente chiusi al pubblico, come la Curia (nel Foro Romano, dove sarà curato il tema del "culto imperiale") ed il Criptoportico neroniano (sul Palatino, dove saranno riuniti elementi del "palazzo imperiale"), e è contrassegnato da una serie di pannelli realizzati appositamente per l’evento, che si soffermano sui luoghi dell’area archeologica maggiormenti coinvolti dalle politiche edilizie dei Flavi (come l’arco di Tito o il tempio del Divus Flavius).

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Roma: Divus Vespasianus al Colosseo