Roma: Il Wi-Fi nei parchi della capitale

L’obiettivo del comune capitolino è quello di offrire un servizio Internet all’avanguardia, capace di assicurare una maggiore velocità e flessibilità della comunicazione on-line. Il Campidoglio crede nella banda larga e punta sul "wi-fi", il sistema senza fili che permette la navigazione agli utenti muniti di computer portatili, palmari e telefonini di nuova generazione. Il progetto, messo a punto dal Distretto dell’Audiovisivo, partirà con quattro ville romane: Borghese, Ada, Pamphilj e Torlonia. Durante la fase sperimentale, che durerà un anno, verranno allestiti gli "hot spot", cioè i punti di accesso che forniscono il segnale. Questi garantiranno, con emissioni elettromagnetiche irrilevanti, la ricezione di Internet in banda larga in un raggio da 50 a 100 metri a circa 50 utenti in contemporanea. Ogni utente potrà collegarsi a pagine specifiche (partendo dal portale Internet del Comune di Roma), riferite al luogo in cui si troverà al momento, e potrà anche navigare gratis per un’ora al giorno. La nuova rete wireless romana partirà il 28 luglio a Villa Borghese, il 28 settembre a Villa Torlonia, il 28 ottobre a Villa Ada e il 28 novembre a Villa Pamphilj. A gestire "Roma senza fili" sarà un consorzio aperto, costituito dalle aziende del Distretto dell’Audiovisivo e dell’ICT (Information and Communication Technology), in stretta collaborazione con il Comune.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Roma: Il Wi-Fi nei parchi della capitale