Rule of Rose, la polemica contagia l’Europa

Il caso è stato sollevato da un articolo di Panorama, firmato da Guido Castellano, che a pochi giorni dall’uscita in Italia del videogioco gridava allo scandalo perfino nella copertina dello stesso settimanale: "Vince chi seppellisce viva la bambina". Lo speciale, caratterizzato da un tono a dir poco allarmistico, ha così catalizzato l’attenzione di tutti, dai gamers ai politici di tutta Europa. E’ quindi bastata una presunta esclusiva di Panorama – presunta perché del gioco si parla da mesi e c’è addirittura chi accusa Castellano di plagio per aver preso "ispirazione" da una recensione amatoriale pubblicata online – per scatenare il finimondo, una scia di polemiche che ha convinto il commissario europeo alla Giustizia, Franco Frattini, a inviare una lettera aperta a tutti i Ministri degli Interni degli Stati Membri. Un commento aspro quello dell’ex-ministro italiano, scioccato per l’oscena crudeltà e brutalità di Rule of Rose. La richiesta formulata dal commissario era semplice e decisa: verificare i controlli relativi alla violenza nei videogiochi. L’operato di Franco Frattini non è però piaciuto a Viviane Reding, commissario europeo alla Società dell’Informazione e Media, che ha prontamente reagito inviando una lettera di richiamo al suo collega, nella quale avrebbe sottolineato come in Europa esista già un sistema di auto-regolamentazione per l’industria dei videogiochi, il PEGI. Il problema sarebbe quindi nelle competenze e nella mancata consultazione, da parte di Frattini, degli uffici della commissione ai Media prima dell’invio della lettera ai 25 Ministri. Nel frattempo, anche se Laurie Hall, segretaria generale del Video Standards Council inglese, si è schierata dalla parte di Viviane Reding a difesa di un gioco che non definirebbe violento, la 505 Games, società distributrice di Rule of Rose, ha bloccato temporaneamente l’uscita del titolo proprio in Gran Bretagna. L’eco delle polemiche non si è ancora esaurito, ma è già possibile fare un primo bilancio: difficilmente il lancio di un videogioco ha goduto di un’attenzione dei media così importante. Facile immaginare, a questo punto, come i dati di vendita di Rule of Rose ne risentiranno, non certo in modo negativo.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Rule of Rose, la polemica contagia l’Europa