Sì alla fusione Telecom-Tim

Come si legge in una nota diramata al termine del Consiglio, il risultato dell’OPA consentirà di raggiungere l’obiettivo di ottimizzazione della struttura del capitale azionario, nonché di quella patrimoniale e finanziaria di Telecom Italia all’esito della fusione. L’integrazione di Tim in Telecom Italia soddisfa le esigenze di natura strategica e industriale suggerite dall’integrazione tra le piattaforme che governano le attività di comunicazione fissa e quelle di comunicazione mobile. Il Consiglio di Amministrazione ha pertanto confermato l’efficacia dell’OPA, accettando di acquistare il minor quantitativo di azioni di risparmio Tim portate in adesione, rispetto alla soglia originariamente fissata. Come già comunicato al mercato, alla luce dei dati provvisori ricevuti dagli intermediari incaricati del coordinamento della raccolta delle adesioni, risultano complessivamente apportate n. 2.639.179.970 azioni ordinarie (pari al 31,3% circa del capitale ordinario di TIM e al 107,4% circa delle azioni ordinarie oggetto dell’offerta sulle azioni ordinarie) e n. 8.454.877 azioni di risparmio (pari al 6,4% circa del capitale di risparmio di TIM e delle azioni di risparmio oggetto dell’offerta sulle azioni di risparmio). Come previsto nel documento di offerta si procederà pertanto al riparto proporzionale dellle azioni ordinarie. Considerato il quantitativo di azioni di risparmio apportate in OPA, nonché grazie alle opzioni – già rese note al mercato – (esercitabili per circa 21 milioni di azioni di risparmio) e a contratti di prestito titoli (esercitabili per circa 37 milioni di azioni di risparmio e conclusi nell’imminenza del termine del periodo di adesione all’OPA), Telecom Italia avrà la disponibilità, in occasione dell’assemblea speciale degli azionisti di risparmio che sarà chiamata ad approvare la delibera di fusione, di circa il 50,3% dei voti della categoria. I Consigli di Amministrazione di Telecom Italia e TIM hanno quindi approvato il progetto di fusione per incorporazione di Telecom Italia Mobile in Telecom Italia, confermando i termini già approvati e annunciati al mercato lo scorso 7 dicembre 2004.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Sì alla fusione Telecom-Tim