Sì alle telecamere contro i gol fantasma

Nel dettaglio, il progetto dell’Udinese, voluto dal suo patron Gianpaolo Pozzo, prevede l’istallazione in campo di quattro telecamere digitali in grado di dare certezza al gol, così da scongiurare definitivamente il rischio di "gol fantasma". Grazie a questo sistema, l’assistente dell’arbitro vede il pallone sulla linea di porta e contemporaneamente riceve un segnale che indica se la sfera è entrata completamente in porta. "E’ un grande successo dell’iniziativa dell’Udinese Calcio e del suo patron Gianpaolo Pozzo – ha dichiarato il Direttore Generale dell’Udinese Calcio, Pietro Leopardi – di cui siamo tutti fieri e orgogliosi. E’ stato compiuto un passo decisivo per portare la tecnologia in campo". Gli otto membri dell’International Board, riunitosi a Lucerna, hanno stabilito che la sperimentazione ufficiale del progetto inizierà nel 2007, nel corso di una competizione ufficiale della Fifa che verrà decisa più in avanti. Per quanto riguarda l’Italia, è stato stabilito che la sperimentazione già avviata dall’Udinese potrà proseguire nella fase finale di stagione. Franco Carraro, presidente della Figc, vorrebbe inoltre estendere l’adozione delle telecamere anche al settore giovanile o alla Coppa Italia.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Sì alle telecamere contro i gol fantasma