Sanremo: bello show, male gli ascolti

A dire la verità, l’edizione 2008 del Festival è tuttaltro che inguardabile, con divertenti siparietti a sfondo politico e scenografie in grado di catturare l’attenzione. Come detto, bene anche la scelta della valletta Andrea Osvart, con l’affascinante modella ungherese a proprio agio sia in veste di presentatrice che di showgirl.Grande interesse c’è ora per l’esordio dell’altra bellezza sanremese, l’italiana Bianca Guaccero. Bene, anzi benissimo, gli ospiti chiamati all’Ariston per dare slancio alla kermesse, con il cast di High School Musical, Carlo Verdone nei panni del boy scout Leo e soprattutto un Lenny Kravitz in grande forma, sia alle prese con la musica sia con un Pippo Baudo che sta al gioco. Passando alle esibizioni dei cantanti in gara, all’esordio sono andati in scena dieci big su venti e sette dei quattordici giovani. Tra i "grandi", ha cantato anche la favorita della vigilia, Anna Tatangelo con il brano a carattere sociale "Il mio amico". Per quanto riguard ai giovani, hanno passato il "taglio" Giua, Valerio Sanzotta, Frank Head e Milagro.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Sanremo: bello show, male gli ascolti