Sbalzi termici: i cibi contro l’influenza

Gli esperti consigliano, infatti, di variare il menù alimentare con scelte che privilegiano il consumo di verdura, legumi e frutta di stagione in gran quantità. L’autunno offre un’ampia varietà di frutta ma sono anche disponibili, sottolinea la Coldiretti, molte verdure tra le quali sono particolarmente efficaci quelle ricche di vitamina A (spinaci, cicoria, zucca, fagiolini, ravanelli, zucchine, carote, broccoletti ma non vanno trascurati anche i piatti a base di legumi (fagioli, ceci, piselli, lenticchie, fave secche) perché contengono ferro e sono ricchi di fibre che aiutano l’organismo a smaltire i sovraccarichi migliorando le funzionalità intestinali.Sono considerati ottimi anche cipolle e aglio (possibilmente crudi per la valenza antibatterica non indifferente) perché danno il giusto quantitativo di sali minerali e vitamine antiossidanti che sono di grande aiuto per combattere le conseguenze dello stress del cambio di stagione sull’organismo.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Sbalzi termici: i cibi contro l’influenza