Sconfitta da ‘l’Alieno’, addio a Oriana Fallaci

Innamorata dell’occidente e delle sue contraddizioni, filo-americana pur criticando spesso i governi a stelle e strisce, ha combattuto con determinazione l’estremismo islamico. Nata nel giugno del 1929, viveva da diversi anni a New York la città che tanto amava, nell’Upper East Side di Manhattan ed a stroncarla è stato il cancro da lei impersonificato nell’Alieno. Amava la sua nuova città soprattutto dopo la ferita infertale dalla caduta delle Twin Towers e con lei uno stile di vita ed un modo di pensare che le aveva attirato la diffidenza di molti intellettuali di sinistra.Se ne va un personaggio unico, difficile anche solo da imitare, figuriamoci da riprodurre, una donna di un’intelligenza fine, contro-corrente, un personaggio anche scomodo, cresciuta alla scuola di un giornalismo che non esiste più. Verrà seppellita a Firenze, senza chiasso, senza folle. Tutto come al solito a modo suo.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Sconfitta da ‘l’Alieno’, addio a Oriana Fallaci